15° g. Napoli-Frosinone 4-0. Aspettando Liverpool.

0
342

Quello che dovevamo fare l’abbiamo fatto.

4 gol al Frosinone e altri 3 punti in classifica. Perché si può inciampare una volta come con il Chievo, ma devono essere parentesi molto occasionali.
35 punti in classifica ed una media punti a partita di 2,33.
Per intenderci lo scorso campionato concludemmo a 91 punti con una media di 2,39 a partita.
Quindi siamo perfettamente in linea.
E’ vero, allora i 91 punti, che pure ci avrebbero fatto vincere 22 dei precedenti 25 campionati, non sono bastati. Ed ora chi ci è davanti ha un CR7 in più.Ma questo aspetto non deve interessarci.
Dobbiamo credere di poter fare come e meglio della stagione dei record.

Perché di diverso abbiamo una rosa mutevole, variegata, con più opzioni. Perché c’è più consapevolezza.
Perché c’è la possibilità di arrivare meno stanchi al rush finale.
La strada per vincere è solo quella di migliorarsi. Cosa faranno gli altri lo dirà il tempo.
E’ già stato troppo sfibrante e forse compromettente l’anno scorso stare lì a guardare ogni volta; leva energie. L’approccio ora può e deve essere diverso. Dobbiamo continuare a fare il nostro.
Noi uno sguardo alla classifica lo daremo alla fine dell’anno, che sarà anche la fine del girone d’andata.
E nel frattempo andiamo a giocarci il pass per gli ottavi di Champions.
Perché quest’anno la coperta appare meno corta e nessun obiettivo è minoritario.
Perché se ad Anfield abbiamo 2 risultati su 3 a disposizione non è per una grazia dal cielo; ma perché siamo primi nel girone grazie ai punti meritatamente conquistati. 
Per quello che siamo e abbiamo fatto. C’è solo da terminare il lavoro. 
Ci serve questa consapevolezza nella testa.
Certo non sarà facile perché affrontiamo a casa loro il club che guida la Premier League.
Nomi e numeri diversi dai nostri, lo sappiamo. Come sappiamo che non ci sarà perdonata nessuna distrazione. 
E non dovremo distrarci, perché si diventa grandi anche così.
Perché loro sono un problema per noi quanto noi lo siamo per loro.
Perché, se PSG e Liverpool rischiano di non proseguire la Champions, è perché hanno trovato un’altra grande squadra sul loro cammino. Che non molla mai. Che ha fame.
Che ci crede, sempre e comunque.
Non lo so se tutto questo potrà fare la differenza.
So solo che noi, qui, non smetteremo mai di crederci.
Forza Napoli, sempre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here