Il Foglio offende Napoli!

0
448

Ieri il quotidiano “Il Foglio”, a firma del Vicedirettore Maurizio Crippa lancia in prima pagina gli elogi alla gestione societaria del Calcio Napoli, tessendo le lodi di De Laurentiis. E lo fa con il suo proverbiale sentimento nazionale unitario.

Si va dallo sgomento per le contestazioni al Presidente perché:
Napoli non vale Milano dal punto di vista dell’organizzazione generale e del conto economico” – “e a dirla tutta anche per sindaci e certuni magistrati, Milano è messa meglio”
Ma il calcio oggi come oggi no. Il Napoli SSC è un fior di squadra, miglior calcio, campioni ecc.”.

Praticamente facciamo sempre schifo, ma almeno una cosa funziona. 
Ma l’unica cosa che funziona, visto che siamo ebeti, non la comprendiamo.

Abbiamo un allenatore bravissimo ma “esteticamente impresentabile” (un’osservazione fondamentale per il senso dell’articolo) società con conti in ordine, niente debiti e pure questo lo sapevamo.

L’estensore del mirabile pezzo poi si domanda se una Società così ben gestita, a Napoli sia “una casualità o un modello”.
Già perché fare le cose bene a Napoli può essere solo un caso, ovviamente.

E se Adl fosse un modello, trattasi di “modello anomalo per Napoli”.
Perché? “Perchè ragiona e agisce come un imprenditore del Nordest: sgobbare, produrre, rigare diritto” – (a Napoli lo sappiamo tutti che ci svegliamo a mezzogiorno e non abbiamo mai lavorato, delinquendo quando ci è possibile).

E quindi?
E quindi “il Napoli gestito come un’azienda PADANA è un bel modello. Se il resto della città, invece di chiagnere, facesse come lui”.
Tutto chiaro.
Se un’azienda è gestita bene o è un caso o copia le aziende Padane, ma i Napoletani non si salveranno per questo, resteranno sempre i soliti piagnoni.

Questo è toccato leggere ai pochissimi acquirenti del Foglio, ovviamente per anni beneficiario dei contributi statali per l’editoria.
Quel quotidiano nazionale diretto storicamente Da Giuliano Ferrara (fino al 2015) facente capo a
vari personaggi tra cui Denis Verdini, che ricordiamo per essere stato:
rinviato a giudizio per corruzione (caso della P3)
http://www.ilfattoquotidiano.it/…/p3-pm-chiede-4-a…/3185503/

condannato in primo grado a 9 anni per truffa e bancarotta (caso Credito Cooperativo Fiorentino)
http://www.ilgiornale.it/…/verdini-condannato-9-anni-bancar…

rinviato a giudizio per finanziamento illecito e truffa (Caso dell’immobile in via della Stamperia)
http://www.ilfattoquotidiano.it/…/roma-denis-verdi…/1129179/

rinviato a giudizio con l’accusa di bancarotta fraudolenta (caso Toscana Edizioni)
http://www.ilfattoquotidiano.it/…/denis-verdini-se…/2648102/

condannato a 2 anni di reclusione con pena sospesa per concorso in corruzione (appalto della Scuola Marescialli)
http://www.ilfattoquotidiano.it/…/denis-verdini-co…/2556019/

e mi fermo perché credo che anche i post di Facebook abbiano un limite di caratteri e la lista è davvero lunga.
Altre quote sono state per anni nella disponibilità di Paolo Berlusconi che, per par condicio, è stato condannato in via definitiva per false fatturazioni
http://www.corriere.it/…/paolo-berlusconi-condanna_fe2de126…
oltre a una lunga serie di patteggiamenti per i più svariati reati (falso in bilancio, truffa e corruzione, ecc.).
http://milano.repubblica.it/…/tangenti_paolo_berlusconi_co…/

Perché se un giornale parla di “modelli imprenditoriali” è giusto sempre dare il buon esempio.

L’estensore dell’articolo è il vicedirettore Maurizio Crippa, nato a Milano, “orgoglioso milanese metropolitano” come si legge nella sua presentazione sul sito, non ha scritto libri
(“perché scrivere brutti libri nuovi quando ci sono ancora tanti libri vecchi belli da leggere?”, bravo Maurizio) e “Insegue da tempo il sogno di saper usare i social media, ma poi grazie a Dio si ravvede.“ – Grazie a Dio, davvero.

Che dire, se il nostro Presidente gestisce virtuosamente la Società sarà di certo per i sani riferimenti padani, come le nobili gestioni proprio delle Società calcistiche di Milano.

Come l’Inter di Moratti, che ha versato in 21 anni 1,2 miliardi di € per ripianare i buchi di bilancio
http://www.calcioefinanza.it/…/quanto-ha-speso-moratti-int…/

o il Milan di Berlusconi che in 31 anni ci ha rimesso 900 milioni di € (28 mlm a stagione di media)
http://it.eurosport.com/…/facciamo-i-conti-mila…/story.shtml

Guardando s’impara.
Magari può provare anche lei, vicedirettore, a guardare gli altri per imparare.
A scrivere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here