Fategli i complimenti, per favore.

0
22302

“Chi non fa i complimenti alla Juventus non ha rispetto per il lavoro di questi 4 anni. Non si può paragonare una squadra che vince così tanto con una che invece non ha giocato nemmeno una finale”.

Allegri non ci sta, si fa il fegato amaro.

Vuole i complimenti, e li vuole per sé. Perciò fa riferimento agli ultimi 4 anni.

Ma tranne gli scribacchini bianconeri nessuno se lo fila più di tanto, e lui è stufo.

Perché ha vinto 4 scudetti, e non importa come perché  “i campionati li vince sempre la migliore” (l’ha deciso lui), e non si può paragonare una squadra del genere a chi “non ha giocato nemmeno una finale”.

Quindi la Juventus ci aggiorna che dopo averci ammorbato la uallera sul fatto che conta solo vincere adesso “conta solo fare le finali”.
Ennesima variazione di regolamento.
E quindi Mister è ora che ti prendi i complimenti che meriti.
Per quello che hai fatto, per come lo hai fatto.
Per la tua carriera.

Complimenti per le tue qualità da calciatore che erano indubbie, un talento puro sul quale scommetterci.
E infatti ci scommisero tutti il 20 Agosto del 2000 sul pareggio tra Atalanta e Pistoiese di Coppa Italia. Per la precisione vantaggio Atalanta primo tempo, X finale.
Ricordi? La Snai rilevò il flusso anomalo di giocate e lo segnalò al CONI.

La FIGC aprì un’inchiesta e in 8, tra cui TU, veniste prima deferiti dal Procuratore Porceddu
https://imgur.com/lNrHOdh

e poi in 5, tra cui TU, squalificati per un anno
https://imgur.com/j54jz5m

L’accusa era di aver organizzato in una cena la combine e poi, tramite amici e parenti, giocato cifre altissime sul risultato concordato.

TU provasti a difenderti, pur ammettendo di essere uno scommettitore abituale, ma solo sui cavalli.
https://imgur.com/CDAUwIw

Il comunicato di deferimento della Lega ricostruisce nei dettagli la vicenda
http://www.legaseriea.it/uploads/default/attachments/comunicati/comunicati_m/6490/files/allegati/6495/cu378.pdf

Ciononostante la CAF annullò tutte le condanne.

Ma 10 anni dopo è proprio Doni, che era stato assolto dall’inizio, ad ammettere che l’imbroglio c’era stato.
http://www.goal.com/it/news/3702/calcioscommesse/2012/01/28/2871165/doni-vuota-il-sacco-anche-su-atalanta-pistoiese-s%C3%AC-il

Ma ormai eri lanciato a tutta velocità nella tua carriera di allenatore.

Non ti ferma nessuno, nemmeno i vigili urbani che nel Luglio 2005 provano ad effettuare un controllo.

Si beccano gli insulti e tu ti becchi invece una condanna a 3 mesi di reclusione (sostituiti con una sanzione) e 3400 € di multa per ingiurie contro i vigili urbani.

Complimenti.

Il 12 Maggio del 2008 tocca invece  ai carabinieri, dopo un sorpasso azzardato, sorbirsi i “stai zitto terrone”, “TI FACCIO PERDERE IL POSTO”, “TI MANDO QUALCUNO SOTTO CASA” “le Brigate rosse non facevano poi così male”  con tanto di simulazione in area con te che ti butti a terra fingendo di essere stato colpito, come si evince dalla denuncia depositata dai carabinieri alla procura di Livorno. Non c’era il VAR, purtroppo.
http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/11/17/le-br-non-facevano-cosi-male-il-segreto-di-allegri-allenatore-rossonero-alla-corte-di-b/77381/

Complimenti ancora.

Intanto migri a Torino alla corte juventina dove guidi i bianconeri al successo.
E guidando guidando, ti fermano di nuovo i vigili urbani senza patente e al cellulare.
“Ci ha dato dei falliti e ci ha strappato di mano il libretto di circolazione” dichiarano i Vigili urbani.
E vieni iscritto nel registro degli indagati per oltraggio a pubblico ufficiale (Il reato è punito con la reclusione fino a tre anni)
http://torino.repubblica.it/cronaca/2017/06/07/news/torino_allegri_multato_se_la_prende_coi_vigili_urbani_parte_la_denuncia_in_procura-167469065/

Complimenti. Te li meriti tutti.

Sei il profilo giusto per la società che guidi.
E guidi forte, anche se ti capita di farlo superando i limiti imposti dalla legge.
Ma in fondo che ti frega, l’importante, come insegna la tua società, è solo vincere.
Ah, scusa, anche fare le finali.

CONDIVIDI
Articolo precedente“Napoli come Raqqa”. Siamo alle solite….
Articolo successivoGrazie…
Maurizio Zaccone
Sono nato a Napoli nel 1974. All'attività di grafico pubblicitario, ho sempre affiancato la mia passione per la scrittura. Giornalista e Blogger. Scrivo per Quotidiano Napoli (free press partenopeo) e Identità Insorgenti (testata on line). Ma, soprattutto, scrivo per la mia città.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here